COME CAMBIA IL TUO CORPO CON L’ETA’ E COME TU PUOI CAMBIARLO:FOR MEN MAGAZINE- NOVEMBRE 2012

CON IL PASSARE DEGLI ANNI IL TUO ORGANISMO SI MODIFICA PROFONDAMENTE … MA PER SENTIRSI SEMPRE COME SE AVESSI 20 ANNI E PER PROTEGGERTI DALLE MALATTIE, GIOCA D’ANTICIPO.

20 ANNI 
MUSCOLI CERVELLO APPARATO CARDIOVASCOLARE SONO AL MASSIMO DELLA LORO POTENZA ED EFFICIENZA
L’Età dell’ORO. Grazie alla presenza massiccia di ormoni anabolici come testosterone, ormone della crescita e dhea l’intero organismo si trova in una condizione di massima efficienza. La composizione corporea è ottimale e il rapporto tra massa magra (muscoli) e massa grassa è a vantaggio della prima. Per questo motivo in questa fascia d’età si ottengono le migliori prestazioni nello sport. L’obiettivo è mantenere l’organismo giovane il più a lungo possibile, con una dieta sana e un’attività sportiva costante – spiega il dottor Ascanio Polimeni, psiconeuroendocrinologo a Roma e Milano. Quindi non eccedere con carboidrati semplici (dolci, prodotti da forno) E GRASSI (CONDIMENTI, CARNE E FORMAGGI)
E’ OPPORTUNO EVITARE IL FUMO DI SIGARETTA , DROGHE, L’ACOL E SESSO NON PROTETTO (espone a infezioni che se non curate tempestivamente possono compromettere per sempre la fertilità).
Tra i venti e i trenta anni il cervello raggiunge il massimo del volume e della funzionalità. La capacitàdi concentrarsi reagire agli stimoli e ricordare fatti e informazioni nuovi è al top. Mentre l’apparato cardiovascolare se fin dall’infanzia hai mangiato in maniera corretta e svolto attività fisicia in modo regolare è sano e al massimo dell’efficienza.
30 ANNI
CERVELLO:DOPO I 35 ANNI LE CELLULE NERVOSE DIMINUISCONO DI NUMERO E LA MEMORIA DIVENTA MENO EFFICIENTE
Fino a questo momento l’organismo è al massimo dell’efficienza. A partire dai 35 anni in poi però inizia un lento declino,  “aumenta la percentuale di ormoni catabolici” cioè che impediscono la formazione di fibre muscolari, come cortisolo ed estrogeni di conseguenza aumenta il grasso corporeo e si fa più fatica a mettere su muscoli; la percentuale di massa magra inizia a decrescere – spiega il prof. Polimeni.
Sedentarietà e pasti veloci o troppo calorici possono far alzare i livelli di colesterolo e zuccheri nel sangue e favorire l’accumulo di massa grassa sull’addome aumentando il rischio cardiovascolare.
Fondamentale l’attività sportiva. Corsa bicicletta nuoto, curare molto la preparazione atletica per evitare di andare incontro a infortuni e sovraccaricare il cuore. La mente è meno brillante perché diminuiscono peso e volume del cervello e numero di neuroni e connessioni neuronali (sinapsi) a partire dai 35 anni si va incontro alle prime defaillances della memoria e della capacità di concentrazione.
Le pareti dei vasi sanguigni iniziano a diventare più rigide e perdere la capacità di dilatarsi quando il flusso sanguigno aumenta. Questo meccanismo fa salire la pressione arteriosa con conseguente aumento di patologie cardiovascolari..
40 ANNI
Il cuore deve essere il sorvegliato speciale. Anche se ti senti in ottima forma non dimenticare che la probabilità di andare incontro a un infarto o ictus per un uomo è sempre più elevata (8 volte più alta che nelle donne)
Quindi cura lo stile di vita e non saltare esami che potrebbero rivelare se qualcosa non funziona. Intorno ai 43 anni c’è un forte calo degli ormoni anabolici che determina una riduzione della massa muscolare ed un aumento della massa grassa sull’addome ecco perché anche uomini normopeso o magri hanno la cosidetta pancetta.
L’apparato sensoriale comincia a funzionale meno bene vista udito e olfatto si riducono progressivamente. La pelle inizia ad invecchiare i capelli si incanutiscono e si diradano per il calo dell’ormone della crescita e della melatonina. Importanti cambiamenti si notano a livello muscolare, i muscoli progressivamente si sgonfiano, processo naturale chiamato sarcopenia.
Comincia a calare la memoria perché il cervwello impara a focalizzarsi sui dati piu’ importanti, eliminando quelli superflui e poco utili. Aumenta la pressione arteriosa ed il colesterolo. Il calo del testosterone si ripercuote negativamente sulla sfera sessuale riducendo il desiderio. E’ necessario intensificare l’attività fisica senza mai dimenticare la preparazione ed il riscaldamento. Via libera agli esercizi di bonificazione muscolare.
50 anni
Sei in ottima salute e tutti ti danno meno anni di quelli che hai. Per continuare così tieni sotto controllo prostata apparato cardiovascolare e intestino, il rischio di tumore è in agguato. Non dimenticare gli appuntamenti periodici con l’andrologo.
Il girovita aumenta, attenzione al grasso addominale che aumenta il rischio di andare incontro a patologie cardiovascolari. Il sonno subisce dei cambiamenti diminuendo.
In questo momento della vita è fondamentale l’attività fisica, qualsiasi tipo di sport, ideale sarebbe affidarsi ad un personal trainer.
Nella sfera sessuale c’è un forte calo del desiderio soprattutto a partire dai 55 anni, la riduzione del testosterone e l’aumento degli ormoni estrogeni potrebbe manifestarsi anche con vampate di calore. Per invecchiare bene:
sottoporsi ad analisi del PSA e del  PSA Free – da’ importanti informazioni sulla salute della ghiandola prostata
Ecocolor doppler – ecografia delle carotidi per verificare che siano sgombre
Visita urologica – rileva eventuali patologie o alterazioni dell’apparato urinario