Meno rischi con gli ormoni naturali [ vitality aprile 1997]

In Italia sono già 10 milioni, pari a un terzo della popolazione femminile, le donne in menopausa. I rischi: al primo posto infarto e osteoporosi seguiti dai tumori tra i quali il più frequente quello al seno. Fortunatamente oggi questa delicata fase della vita femminile può essere vissuta in modo più tranquillo grazie alla terapia ormonale sostitutiva. Estrogeni e progestinici somministratati per bocca, pomata o via transdermica tramite cerotto alleviano infatti i sintomi più fastidiosi della menopausa come yampate di calore, sudorazione eccessiva, ma soprattutto riducono i rischi di malattie serie. Stiamo parlando di infarto, ictus, tumore all’utero, osteoporosi. Inoltre la terapia a base di estrogeni ,abbatte di circa un terzo l’incidenza del morbo di Alzheimer in menopausa, come dimostrato da recenti studi americani e italiani. Per non parlare dei vantaggi su! tono dell’umore che migliora sensibilmente, così come la sessualità, la pelle, la qualità della vita in generale. Con ciò solo il 4 per cento delle donne italiane ne fa uso contro il 25 per cento delle statunitensi. Questo per timore degli effetti collaterali tra cui quello che si sviluppi un carcinoma mammario. Proprio per ridurre gli effetti collaterali della terapia ormonale sostitutiva, si sta facendo largo una nuova terapia che utilizza ormoni sempre prodotti in laboratorio ma di derivazione naturale estratti dalla sola. Sono il progesterone naturale (in Italia disponibile solo come prodotto magistrale preparato su indicazione del medico dal farmacista), i fitoestrogeni, la melatonina, da usare insieme e abbinati a vitamine come la B6 e la E, ed integratori a base di magnesio e selenio. A tal proposito, è in corso un esperimento al Centro della menopausa dell’Università di Bologna, dove i ricercatori hanno sottoposto un campione di donne in menopausa a una terapia a base di progesterone naturale associato a melatonina e a estrogeni. Interessanti i primi risultati: meno ritenzione idrica, minor aumento di peso, completa scomparsa delle vampate, miglioramento della qualità del sonno. Dalla sperimentazione emerge comunque che il progesterone naturale è privo di effetti collaterali, resta da dimostrare la sua efficacia nella difesa della mineralizzazione ossea.